memoria
Apre il sito della Provincia di Arezzo
Istituto/Museo AttivitÓ Luoghi Protagonisti Memoria Multimediale Libri Link Contatti Credits
 
Stemma Provincia di ArezzoLa provincia di Arezzo (39 comuni; 3232 kmq; 313.934 abitanti) Ŕ la pi¨ orientale della Toscana ed Ŕ costituita morfologicamente da una successione di gruppi montuosi, orientati in direzione prevalente Nordovest - Sudest, che si alternano a lunghe depressioni longitudinali, percorse dall'Arno, dal Tevere e da alcuni loro tributari. Comprende l'Alpe della Luna (1453 m), l'Alpe di Catenaia (1414 m), gran parte del Pratomagno (1592 m) e parte dei monti del Chianti; tra questi rilievi si aprono la sezione superiore della Val Tiberina, il Casentino, parte del Valdarno Superiore, la Val di Chiana e gli alti bacini dei fiume Marecchia e Foglia, tributari dell'Adriatico a differenza degli altri che scendono al Tirreno.
Questo territorio fu particolarmente colpito dalla strategia stragista degli occupanti e dovette subire l'impressionante cifra di 3110 caduti fra combattenti e popolazione civile.
Nella motivazione di concessione della Medaglia d'oro per attivitÓ partigiana si legge che la provincia di Arezzo "fu teatro di irriducibile opposizione al nemico occupante da parte di agguerrite formazioni armate e delle patriottiche popolazioni di cittÓ e campagne, sui monti e nelle valli (.)".
Un esercito di poco pi¨ di 3500 partigiani impegn˛, sottraendole al fronte Alleato, ingenti forze nazifasciste ed inflisse pesanti perdite: i morti nazifascisti furono un migliaio e altrettanti quelli fatti prigionieri. Solo relativamente alle armi individuali, furono oltre 5000 quelle sottratte dai partigiani alle forze di occupazione. Il risultato del movimento partigiano aretino fu quello di occupare e liberare, prima dell'arrivo dell'esercito anglo-americano, la cittÓ di Arezzo e tutti i pi¨ importanti centri della provincia.

 
Bibbiena Capolona Castel Focognano